Studio Legale Rulli
19-07-2021
Autismo e diritto all`assistenza gratuita: ecco cosa prevede la legge
In caso di autismo, è possibile usufruire di assistenza in convenzione col SSN? Scopriamo cosa prevede la legge italiana.
Vuoi sapere cosa prevede la legge italiana in caso di autismo? O se esiste un diritto all`assistenza gratuita nel caso in cui si abbia in famiglia un soggetto affetto da autismo? Non sempre è facile trovare una risposta a queste domande soprattutto quando ci si vuol barcamenare da soli nel dedalo delle leggi. Di conseguenza, ci si domanda spesso quando il diritto all`assistenza gratuita per autismo è valido e quando non lo è. Cerchiamo dunque di fare chiarezza. Iniziamo col definire l`autismo che è un disturbo, pienamente riconosciuto dal DSM-5; in realtà questo manuale diagnostico, più che di autismo, parla di disturbi dello spettro autistico, termine che indica una serie di disturbi di differenti livelli di gravità, disturbi che investono molti ambiti, tra cui quello della comunicazione e dell`interazione sociale e quello comportamentale. Un disturbo dello spettro autistico ha la necessità di essere trattato fin dai primi segnali della sua manifestazione: la prima cosa da fare è dunque contattare la più vicina équipe di Neuropsichiatria Infantile ed ottenere la diagnosi. Un intervento precoce è alla base della riuscita del successivo trattamento, inoltre, senza diagnosi di disturbo dello spettro autistico ogni eventuale diritto all`assistenza gratuita verrebbe negato. Ottenuta la diagnosi dalla NPI, il soggetto affetto verrà indirizzato ad idonei trattamenti di tipo riabilitativo. Il trattamento dell`autismo La riabilitazione in caso di autismo è differenziata in base all`età del soggetto coinvolto; quando parliamo di bambini in età prescolare, quindi prima dei sei anni di vita, il trattamento risulta più efficace; a quest`età nel nostro Paese, ma anche in molti altri Paesi esteri, il metodo ABA (Applied Behavioral Analysis) rappresenta la modalità di trattamento che va per la maggiore. Purtroppo, per avere efficacia, questa tipologia di trattamento deve essere costante. Il monte ore settimanale può anche raggiungere, in base alla gravità del caso, le 24-40 ore totali. È inoltre previsto che il trattamento venga svolto in équipe multidisciplinare. Bisogna cioè avvalersi di differenti figure che si occupano di riabilitazione, a seconda delle abilità sulle quali si vuole intervenire: logopedista, neuropsicomotricista, ortottista, psicologo, educatore. Diritto alla terapia per autismo: previsto per l`ABA La terapia che si basa sul metodo ABA è tra l`altro prevista, in caso di autismo, dalle Linee Guida dell`Istituto Superiore di Sanità; nonostante questo, il problema sostanziale che viene a crearsi è che, per poter essere garantite gratuitamente, le prestazioni sanitarie devono comportare dei benefici che siano comprovati scientificamente: si ha diritto all`assistenza gratuita solo per trattamenti in grado di generare un miglioramento generale delle condizioni di salute. Purtroppo, nel caso dei disturbi dello spettro dell`autismo, è molto difficile provare scientificamente che il metodo ABA stia effettivamente causando nel soggetto un miglioramento della salute, in quanto l`autismo è, per sua definizione, un disturbo pervasivo e cronico. Tuttavia, grazie agli studi a cura del Ministero della Salute, sono emersi significativi e dimostrabili benefici sulla salute dei soggetti affetti che vengono trattati con metodo ABA. Trattandosi quindi di un intervento supportato da anni di studi che ne hanno dimostrato la validità, il trattamento ABA può essere erogato in convenzione col Servizio Sanitario Territoriale. In questo contesto, racconto la mia personale esperienza come legale esperto in questo settore. Come Avvocato ho seguito e sto seguendo diverse famiglie, in tutta Italia, con bambini affetto da disturbo dello spettro autistico. Grazie al mio intervento, i Giudici hanno dato pienamente ragione ai genitori i quali adesso hanno diritto di ricevere a spese della ASL le terapie per l`autismo in misura di 20/40 ore settimanali per 2 anni/4 anni. Mi sono accorta che, purtroppo, sono ancora moltissime le famiglie che non ricevono nessun tipo di assistenza, e che spesso non sono a conoscenza del fatto che possono ottenere il diritto a ricevere le terapie più efficaci per i loro figli a spese della Asl, invece di doversi accollare spese di oltre 500 euro al mese per avere solo poche ore di terapie. Ecco perché credo che sia importante dare informazioni a queste famiglie affinchè possano ottenere tutte le cure possibili per consentire ai loro figli di avere una vita migliore, alla pari degli altri. Ogni vittoria che ottengo per queste famiglie rappresenta per me un`enorme soddisfazione come professionista ma anche come cittadino e come madre, perché ogni bambino che seguo lo assisto come se fosse il mio. Per consulenze in tema di autismo, contattaci per una consulenza mirata.
Avv. Giorgia Rulli
Via Algajola 22 - 00122 Lido di Ostia (RM)
Via Tibullo 10 - 00193 Roma (RM)
Cell: 3939270014
Email: giorgiarulli@studiorulli.it
P.IVA: 07036251002